Altrisguardi Altrimondi, una rassegna contro le discriminazioni

In questi giorni d’estate, nei quali una legge fatica a trovare il proprio percorso parlamentare per i molti ostacoli e dubbi, per le posizioni contrastanti e le varie discussioni in atto, la scuola, nel suo essere libera, democratica ed aperta, è capace di offrire ai ragazzi un dialogo e una visione ampia della realtà.
La scuola non dà giudizi. Formula pensieri. Suggerisce percorsi. Alimenta discussioni. Favorisce approfondimenti.
Sono state molte le iniziative messe in campo dai vari Istituti scolastici per affrontare tematiche attuali e sensibili, come la discriminazione di genere e il bullismo.
Tra le tante proposte, c’è una piccola rassegna che si è conclusa da poco e che ha coinvolto diversi studenti.
Si tratta di Altrisguardi Altrimondi, una rassegna online di cinema, musica e arti visive sulle discriminazioni di genere, tematiche Lgbtqi*, bullismo, ma anche di Corpi / Sogni / Identità in tempi di pandemia e scuola a distanza.
Altrisguardi Altrimondi è un progetto ideato da Big Sur e realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola promosso da MiC e MI, in collaborazione con La Festa di Cinema del reale, Salento Rainbow Film Fest, Altrove Festival, Fuck Normality Festival e atFest – Art & Technology Festival, Ecozine Film Festival, realtà molto attente al mondo dei giovani e all’espressione creativa con l’obiettivo di valorizzare la loro capacità di innovazione, sia sul versante tecnologico che sociale.
Attraverso la DaD, un gruppo di 39 studentesse e studenti del Liceo Classico e Musicale “Giuseppe Palmieri” di Lecce e del Liceo Scientifico “Luigi Siciliani” di Catanzaro, in tempi di pandemia e lezioni virtuali, si sono confrontati su discriminazioni di genere, tematiche lgbtqi* e bullismo e hanno dato vita ad una rassegna multidisciplinare, un lavoro corale e di co-creazione, ma anche un esperimento di comunicazione digitale in cui i giovani si sono cimentati nell’ideazione del concept, nella ricerca e selezione di cortometraggi e nella creazione di contenuti digitali e progetti artistici.
Altrisguardi Altrimondi è un’iniziativa unica nel suo genere in quanto ha dato la possibilità a studentesse e studenti e di confrontarsi su temi di attualità a partire dalla loro percezione personale, di formarsi nel campo della creatività e progettazione e di dare vita a nuove forme di aggregazione culturale grazie alla tecnologia, che ha creato un ponte per il confronto e il dialogo tra le classi dei due istituti superiori del Sud Italia. È anche una metodologia: il progetto è stato pensato dagli studenti per gli studenti e per essere adottato da dirigenti, educatori e docenti come dispositivo per mettere in circolo le opinioni e gli sguardi delle nuove generazioni sul mondo, un format replicabile nelle scuole di tutt’Italia.
Grazie a Altrisguardi Altrimondi abbiamo esplorato i nostri corpi negli spazi che abitiamo, nei luoghi che accolgono le nostre emozioni, che si fanno custodi di sguardi, visioni, passioni sulle nostre vite e sul mondo. Abbiamo sentito la necessità di dire, muoverci, esprimere la nostra fisicità, entrare in relazione con gli altri, sognare, liberare qualcosa di potente’, dichiarano i giovani e le giovani direttrici artistiche che insieme ai loro compagni, editori, giornalisti e artiste digitali in erba, si sono misurati nella selezione dei corti della sezione ‘Cinema’ e nella creazione di contenuti inediti per le aree ‘Arti visive’ e ‘Musica’ del sito, supervisionati da un team di esperti, operatori culturali, direttori artistici dei festival coinvolti nella rete di questo progetto interregionale.
La rassegna ha dedicato un omaggio a Valentina Pedicini, scomparsa prematuramente lo scorso novembre, regista e sceneggiatrice pugliese di grandissimo talento, che ha esordito al cinema nel 2009 con un cortometraggio dal titolo Mio sovversivo amore. Gli studenti hanno dedicato un tributo alla regista con la visione del suo cortometraggio Era ieri, delicata storia autobiografica che racconta di amori adolescenziali e introduce con forte intensità i temi trattati dalla rassegna.
Per info
altrisguardialtrimondi.it

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: