Fedi in gioco a scuola, rassegna cinematografica sul dialogo interreligioso

È partita a febbraio Fedi in gioco a scuola, seconda edizione della rassegna cinematografica sul dialogo interreligioso promossa dall’Acec – sostenuta dal Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola – per educare gli studenti, attraverso il cinema, all’incontro e al confronto tra fedi diverse. Così, attraverso la visione di film e corti si potrà riflettere sull’assurdità di pregiudizi, razzismi, discriminazioni e lavorare sui concetti di pace, solidarietà, responsabilità e non violenza, valori base della cittadinanza inclusiva.

 “L’Associazione – spiega il segretario generale Acec Francesco Giraldo – intende stimolare la coscienza critica delle persone verso la cultura dell’incontro e della pace. Per favorire un’idea di dialogo interreligioso è importante comprendere il contesto odierno, intessuto da complessità, dal pluralismo culturale e dal politeismo dei valori”.

Proiezioni di film e cicli di formazione sul tema, pensati per insegnanti e studenti. L’obiettivo dell’iniziativa è duplice: da un lato favorire, attraverso la narrazione cinematografica, la riflessione sui tratti multiculturali della società; dall’altro promuovere, attraverso momenti di formazione, la conoscenza del linguaggio cinematografico e delle sue peculiarità.

Data l’emergenza Covid-19 e la conseguente chiusura delle sale cinematografiche, la proposta si articola online.

Tra i titoli proposti: i cortometraggi vincitori del premio MigrArti come “Il mondiale in piazza” di Vito Palmeri; “Indovina chi ti porto per cena” di Amin Nour, “Palla prigioniera” di Hermes Mangialardo, i corti internazionali “Ave Maria” di Basil Khalil (Francia, Germania, Palestina, 2015) e “Gas Pipe” di Hossein Darabi (Iran, 2016); infine i documentari “Paese nostro” di Michele Aiello, Matteo Calore, Stefano Collizzolli, Andrea Segre, Sara Zava-rise; “Sorelle d’Italia” di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli; “Il Sistema Sanità” di Andrea De Rosa e Mario Pistolese; “African Dreamers” del collettivo Hic Sunt Leones e “Nel bene e nel male” di Lorenzo Stanzani.

Partner dell’iniziativa Religion Today (primo festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni), l’Università Cattolica – ALMEDFILMCRONACHE (periodico di cultura cinematografica dell’ANCCI).
Per aderire al progetto, le sale della comunità organizzeranno proiezioni per le scuole da tenersi “a distanza” (grazie alla partnership tecnica di Mymovies) scegliendo almeno uno tra i titoli proposti. Ciascun film sarà accompagnato da una scheda didattica di approfondimento redatta da esperti di media education.
A completamento dell’offerta formativa, Acec organizzerà un ciclo di webinar, pensati per studenti e docenti con la partecipazione di rappresentanti di diverse religioni, critici cinematografici, accademici, autori, attori e registi.
Il progetto Fedi in gioco a scuola si concluderà a maggio 2021, con la possibilità – alla riapertura delle sale cinematografiche – di condividere la visione di uno o più film nella sala della comunità di riferimento della scuola. La partecipazione per studenti e docenti a tutte le attività è gratuita.

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria Acec all’indirizzo: editoria@acec.it

Sito web di riferimento qui.

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: