ArtMedia Cinema e Scuola: i professionisti del cinema ritornano a scuola

Avvicinare gli studenti al mondo del “lavoro creativo” attraverso gli incontri con gli specialisti del settore. È con questo spirito che proseguono gli appuntamenti per il progetto ArtMedia Cinema e Scuola, rivolto agli studenti di tutta Italia.
Oggi e il 26 marzo i registi Alex Infascelli e Francesco Bruni saranno i protagonisti di due incontri virtuali. Saranno preceduti rispettivamente dalle proiezioni, programmate per i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, di Mi chiamo Francesco Totti, per la regia di Alex Infascelli (dall’8 all’ 11 marzo) e di Cosa sarà? di Francesco Bruni (dal 22 al 25 marzo).

Dopo il primo evento dello scorso 19 febbraio, moderato da Mario Sesti e con la partecipazione di Sara Serraiocco per il film Non odiare di Mauro Mancini, l’iniziativa prosegue così il suo viaggio nel cinema contemporaneo

Il progetto, ideato e curato da Loredana Commonara, nasce con l’obiettivo di creare una vera e propria palestra per l’audiovisivo, in grado di fornire agli studenti gli strumenti per leggere un’opera cinematografica e di ridurre la distanza tra pubblico e specialisti attraverso proiezioni e occasioni di confronto con attori, registi, sceneggiatori e compositori, veicolato da esponenti della critica e del giornalismo.

Il progetto ha origine dal concorso nazionale OPEN FRONTIERS YOUNG, che si tiene ogni anno nell’ambito del VENTOTENE FILM FESTIVAL.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito di CIPS – Cinema e Immagini per la ScuolaPiano nazionale di educazione visiva per le scuole promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura, con il patrocinio del Comune di Roma Assessorato alla Crescita culturale. Il progetto ArtMedia – Cinema e Scuola vede il coinvolgimento dei licei di tre diverse regioni: Istituto Comprensivo Pisacane di Ponza e Isiss Pacifici e De Magistris di Sezze (Latina), IIS G. De Sanctis e IMS Margherita di Savoia di Roma, Liceo classico musicale statale Domenico Cirillo di Aversa (Napoli), Istituto Isabella D’este Caracciolo di Napoli, ISI di Barga (Lucca).

«Mai come quest’anno, vista la situazione dell’istruzione, del comparto della cultura in generale e del cinema in particolare, un progetto del genere diventa necessario. Lo vediamo dalla risposta delle scuole, degli insegnanti e soprattutto degli studenti».

Non possiamo che far nostre le parole dell’ideatrice e curatrice Loredana Commonara.

Tutti i dettagli relativi al programma sono disponibili sul sito www.artmediacinemaescuola.it

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: