Scoprire e vivere l’Abruzzo all’Algeri Marino

Progetto
Cineforum itinerante per la crescita civile, per l’integrazione sociale e per le relazioni interculturali nelle scuole. Non ha avuto una sede fissa ma di volta in volta è stato ospitato negli spazi più conosciuti e operativi del territorio del bacino dell’Aventino.

Il progetto Scoprire e vivere l’Abruzzo all’Algeri Marino nasce innanzitutto dalla consapevolezza che il linguaggio cinematografico spesso è il veicolo ideale per la comprensione della realtà e di alcune problematiche sociali. Pertanto, si propone di avvicinare lo studente al film come forma d’arte capace di raccontare la realtà o fatti, favorendo la riflessione. Per questo la proiezione dei film si pone come momento di incontro, confronto, scambio di idee, una pausa all’insegna della distrazione e dello svago, da condividere, per aprirsi anche a modelli di cinema con cui non entriamo abitualmente in contatto.

L’iniziativa, pur essendo principalmente indirizzata agli studenti delle scuole medie e superiori accompagnati dai loro docenti, si rivolge anche a tutta la cittadinanza Il progetto recupera la formula del “cineforum con dibattito” che negli ultimi anni sta rivivendo una “seconda vita”. Alla fine di ciascuna proiezione, gli studenti e docenti analizzeranno il film in sala, interagendo con il pubblico, proiettando anche i video da loro prodotti durante gli anni scolastici attinenti alla rassegna.

La rassegna cinematografica-cineforum itinerante si è svolta nei comuni di Torricella Peligna (CH), Gessopalena (CH), Casoli (CH), Lama dei Peligni (CH), Fara San Martino (CH), Montenerodomo (CH), Altino (CH), Civitella Messer Raimondo (CH), dando la precedenza ai comuni, ben 10, che ricadono nel bacino d’utenza dell’istituto scolastico capofila. L’aumento del numero dei comuni è stato richiesto esplicitamente dagli amministratori locali, nonché dalla popolazione che hanno sostenuto l’idea di proiezioni cinematografiche pubbliche con relativo incontro con cineasti e dibattito nel proprio comune, anche nei centri più piccoli e isolati.

Dal 5 aprile al 26 maggio 2019 sono avvenute le proiezioni delle pellicole nei 10 comuni. Tutte proiezioni, sono state effettuate con cadenza settimanale, ogni venerdì in totale 7, 2 volte di domenica, 1 volta di sabato.

Le attività di Cineforum si sono sviluppate di mattina, principalmente in orario scolastico, nelle classi; nelle ore pomeridiane e serali, dalle ore 17:30, in poi nelle 10 comunità individuate.

Ogni proiezione cinematografica è stata introdotta da un intervento dei docenti del gruppo cinema e dai ragazzi del nostro istituto, per illustrare sinteticamente al pubblico presente in sala le finalità del progetto, le caratteristiche del film proposto, l’ospite invitato.

La proiezione della pellicola è stata anticipata anche dall’intervento dell’esperto di cinematografia o dal regista del film appositamente invitati. Al termine di ogni proiezione, l’esperto ha commentato la pellicola ed ha condotto un dibattito con il pubblico, coordinato dai docenti della scuola. Le recensioni dei film sono state preparate dai ragazzi della classe 4 F.

A supporto della visione e per una maggiore comprensione della stessa, sono stati messi a disposizione del pubblico i seguenti materiali informativi: sinossi del film, note di regia, scheda di approfondimento e spunti di riflessione.

Il filo conduttore della rassegna è stato l’Abruzzo come set per film.

Nel corso dei vari eventi si sono alternati, stimati registi e attori di origine abruzzese e docenti esperti del settore. L’esperienza vissuta ha suscitato curiosità e interesse, soprattutto da parte degli alunni dell’Istituto e del pubblico presente in sala, che hanno avuto modo di partecipare alle varie proiezioni nei loro comuni di residenza. La novità dell’approccio didattico mira ad una migliore conoscenza del proprio territorio e ad una riflessione condivisa sulla modalità di rappresentazione della stessa realtà. La manifestazione ha dimostrato l’importanza di una scuola che sa guardare al proprio territorio e che sa ottenere un’ampia risposta in termini di partecipazione della popolazione alle varie iniziative.

Il cinema è sogno. E il sogno non è bugia…ma un’altra possibilità

Milo Vallone

 

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: