A Roma il cinema si interroga sulla Shoah in 5 appuntamenti

Con una legge del 20 luglio 2000 l’Italia ha istituito la celebrazione del Giornata della Memoria il 27 gennaio, data della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa nel 1945.
In occasione di questa importante ricorrenza, partirà il 25 gennaio 2022 il Progetto “Cinema e Memoria” organizzato dall’IRSIFAR con l’intento di offrire alle nuove generazioni una riflessione sulla Shoah attraverso il cinema. Il progetto intende estendere la riflessione in un tempo lungo, da gennaio a maggio 2022, e si pone l’obiettivo di offrire uno sguardo di ampio respiro.

Saranno cinque gli appuntamenti con la Storia destinati ad alcune classi di Istruzione Superiore di II grado. Il cinema sarà al centro dell’azione formativa del progetto, che come arte e linguaggio specifico assume un ruolo critico essenziale per attivare uno sguardo complesso sulla realtà.

Nello spazio polivalente di SCENA, gestito dall’ Ufficio cinema della Regione Lazio, situato in  via degli Orti  d’Alibert, ex Filmstudio di Trastevere a Roma, verranno proiettate sul  grande schermo cinque pellicole in versione originale, la cui visione sarà riservata alle studentesse e agli studenti che ne faranno richiesta,  guidati dai referenti IRSIFAR e SCENA con la partecipazione di studiosi ed esperti in maniera da far emergere la capacità di analisi critica delle “immagini in movimento”, la riflessione storica, la condivisione, il confronto e la ricerca.

I film saranno in alcuni casi accompagnati dalla presenza di studiosi o referenti delle diverse Ambasciate o Accademie straniere a Roma. Ogni matinée per le classi coinvolte assumerà la fisionomia di un’esperienza di crescita culturale e formativa.  Il calendario degli appuntamenti è interessante.
Si comincia il 25 gennaio con Arrivederci ragazzi di Luis Malle (1987), si prosegue il 23 febbraio con Il figlio di Saul di László Nemes (2015), il 16 marzo sarà la volta di Jojo Rabbit di Taika Waititi (2019), il 7 aprile verrà proiettato La verità negata di Mick Jackson (2016) e il 6 maggio ultimo appuntamento con Una volta nella vita di Marie – Castille Mention – Schaar (2014). Si tratta di opere non scontate e ricche di piani di lettura diversi, adatte ad un pubblico di giovani.

Gli Istituti Superiori interessati possono contattare l’IRSIFAR, inviando una mail a irsifar@libero.it e indicare non più di due film tra quelli proposti, con l’indicazione delle classi e del numero di partecipanti. In base alle richieste pervenute entro il 24 gennaio e all’ordine delle prenotazioni l’IRSIFAR invierà conferma in tempo utile.  Le matinée si svolgeranno dalle 10:30 alle 13:30. Tutti i partecipanti saranno tenuti a seguire le Regole antiCovid stabilite per legge.

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: