CIAK extraordinari – Liceo G.Mazzini Napoli

Progetto
Promosso dal Liceo “Mazzini” di Napoli, “ciak extra/ordinari” è un progetto educativo-didattico finalizzato alla promozione di attività laboratoriali sul linguaggio cinematografico e audiovisivo e alla realizzazione di video/spot “sociali” sull’integrazione e inclusione extracomunitaria. Un progetto per far conoscere l’articolato mondo del “movie” declinato nei suoi molteplici aspetti utilizzando una tematica di forte impegno civile.

Ciak extra/ordinari ha coinvolto tre istituzioni scolastiche in rete, insieme alla V municipalità di Napoli e alla libreria civica “IoCiSto”: il liceo “Mazzini” di Napoli, la scuola media “Belvedere” di Napoli e l’Istituto “Dalla Chiesa” di Afragola.
Alle attività laboratoriali hanno partecipato circa 150 studenti (otto classi differenti per livello ed indirizzo e appartenenti a territori e contesti urbani diversi) in un arco temporale di sei mesi, nei quali gli allievi hanno frequentato un cineforum tematico, si sono formati alle tecniche del linguaggio audiovisivo e cinematografico, seguiti da esperti e professionisti del settore, si sono cimentati nella produzione e realizzazione di video sul percorso della migrazione, declinata dai ragazzi in molteplici forme estetiche, hanno incontrato e conosciuto maestranze, visitato il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e Cinecittà.
L’intero percorso è stato curato da Adriana Russo, un percorso arricchito dalla conoscenza diretta del mondo della migrazione al di là dei luoghi comuni, fruendo un cineforum tematico che ha proposto angolazioni e punti di vista diversi (Il sole dentro, Cose dell’altro mondo, Contromano), da analisi dei linguaggi audiovisivi, da letture di romanzi contemporanei (”Il coraggio di Amadou”), da incontri formativi con donne e uomini che hanno vissuto sulla loro pelle la migrazione, collaborando insieme a musicisti e cantanti africani nel segno di una comunicazione autentica e diretta come quella della musica.
Supportati da Pasquale Renza della Idicom e da Andrea Cannavale della Run film, gli allievi si sono trasformati in tecnici del suono, della luce, del video, attori e attrici ipotizzando storie e costruendo sceneggiature, producendo e realizzando i loro primi cortometraggi. Una sfida che ha visto mettere in campo numerose energie e che si è concretizzata nella manifestazione del 10 ottobre 2019 al cinema Plaza, in una giornata dedicata ai giovani e al cinema fatto dai giovani, con una mostra fotografica sui colori della migrazione curata dagli allievi dell’Istituto “Dalla Chiesa”, con il maxi pannello dipinto dai ragazzi del liceo “Mazzini” e i minori migranti non accompagnati presenti a Napoli fino al mese di marzo, nel corto che i ragazzi del “Dalla Chiesa” hanno dedicato ad Alyan Kurdi e nei due corti (della “Belvedere” e del “Mazzini”) che hanno focalizzato l’attenzione sui luoghi comuni della migrazione oggi.

Il progetto ha coinvolto nel complesso 3 scuole, 150 studenti, 10 docenti.

Guarda i cortometraggi realizzati:
-> Il colore invisibile
-> Sembrare ed essere
-> Dedicato ad Aylan Kurdi

  • Titolo:1. Il colore invisibile; 2. Sembrare ed essere; 3. Dedicato ad Aylan Kurdi
  • Sinossi:1 - Il bullismo verso il nuovo compagno di classe di colore assume nel corto una forma singolare: nessuno gli deve rivolgere la parole, praticamente deve essere trattato come fosse invisibile per tutti nell'aula. Così accade che Abdul diventa trasparente con qualche vantaggio, salvo tornare visibile alla prima occasione con grande gioia della classe.
    2 - Un giovane nero non può che essere un rapinatore oppure uno spiantato extracomunitario, mentre è tutt'altro. Infatti...
    3 – La storia di Aylan nell’interpretazione dei giovani “artisti” di Afragola
  • Data di uscita:2019
  • Durata:1 – 12:09; 2 – 5:20; 3 – 7:32
  • Genere:Cortometraggi
  • Staff tecnico:Alunni delle scuole, supportati da Pasquale Renza della Idicom e da Andrea Cannavale della Run film.
  • Video di backstage o contenuti extra:
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: