Il mio sguardo sulla scuola – Polo Bianciardi Grosseto

Progetto
"Il mio sguardo sulla scuola” è partito da visioni e analisi dei più importanti film sulla scuola o di loro significativi spezzoni per ideare, girare, montare e diffondere una serie di  cortometraggi che trattano della percezione della vita scolastica da parte degli studenti.

Il progetto Il mio sguardo sulla scuola, promosso nella prima edizione del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola, parte dal presupposto che padroneggiare il linguaggio delle immagini sia indispensabile culturalmente e professionalmente per le nuove generazioni.
La prima fase, Il Cinema attraverso il Cinema (da Otto e mezzo di Fellini a Nuovo cinema Paradiso di Tornatore), ha previsto la visione di una serie di film validi sul piano didattico e incentrati sul cinema, utili a far capire quale realtà tecnica e creativa si trovi dietro la realizzazione di un film, grazie all’accordo con la sala cinematografica Aurelia Antica.
La seconda fase, La scuola attraverso il Cinema, ha portato alla visione di una rosa di film incentrati sulla scuola (da LA MELODIE di Rachid Hami a LA FAMIGLIA BÉLIER di Lartigau). Già in passato nell’Istituto l’esperienza della visione di film sulla scuola ha portato un buon contributo di autoconsapevolezza anche nelle classi considerate difficili, favorendo un confronto e un dialogo costruttivi tra studenti, docenti ed esperti. Inoltre la riflessione sullo stare a scuola e sulle problematiche che questo comporta stimola nei ragazzi la narrazione di esigenze e disagi non sempre facili da mettere a fuoco all’interno del gruppo classe.
Questa fase è stata propedeutica a quella legata all’ideazione e realizzazione dei  cortometraggi, la terza fase, quella laboratoriale,  distinta in due momenti: la raccolta di storie sul tema della relazione con il territorio, con la scuola, con i coetanei, con le figure genitoriali e in particolare sul disagio, sulla demotivazione, ma anche su le parti più stimolanti del vivere la comunità scolastica; la messa in atto delle sceneggiature elaborate, realizzando cortometraggi di fiction i cui protagonisti sono stati gli studenti medesimi.  Oltre che nella scrittura dei corti e nelle riprese, il laboratorio di cinema si è articolato nel momento del montaggio e in quello conclusivo della post-produzione. I cortometraggi sono stati messi a disposizione di tutte le scuole superiori e visibili sui social network, oltre che proiettati a Clorofilla Film Festival e Cortisonici.

Il progetto ha coinvolto complessivamente 3 scuole, 160 studenti e 10 docenti.

Guarda i cortometraggi realizzati:
-> “T…Tommaso
-> “Sapere=Cambiare
->”La salvezza
->”Illegittima Difesa
->”Il Club
->”Doppio Gioco”
->”Chiamata senza risposta
->”Lupo e agnello

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: