“Cinema portatore sano di legalità”: si conclude il progetto ANEC per le scuole

Con la visione di Sicilian ghost story, e il successivo incontro di approfondimento degli studenti del Pugliatti di Taormina con il magistrato Nello Stabile, si è concluso la scorsa settimana il progetto Cinema portatore sano di legalità, organizzato dall’ANEC nell’ambito del bando Cinema per la Scuola – Buone Pratiche, Rassegne e Festival promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura.

49 cinema di tutta Italia hanno partecipato al progetto, coinvolgendo una cinquantina di istituti scolastici superiori di secondo grado nella visione dei 20 film selezionati dagli organizzatori. Se la tradizionale proiezione al cinema è stata sostituita, per cause di forza maggiore, dalla visione in streaming, grazie alla collaborazione delle piattaforme IoRestoInSala MioCinema, gli incontri con gli studenti (la cui regia è stata curata dalle stesse piattaforme) hanno dimostrato il grande interesse dei giovani spettatori per le tematiche affrontate, tutte riconducibili all’ambito della legalità tra ambiente, diritti civili, guerra, criminalità organizzata, violenza di genere, lavoro.

Professionisti ed esperti hanno acceso l’interesse di studenti e docenti sui temi trattati: magistrati, avvocati, giornalisti, rappresentanti di Amnesty International ma anche registi, come Mauro Mancini per Non odiare, hanno analizzato le opere visionate e risposto alle numerose domande degli studenti. Tra i film più visti, oltre ai citati: AntropoceneAlla mia piccola SamaLa paranza dei bambiniCosa dirà la genteIl corpo della sposa.

Il progetto è realizzato con la preziosa collaborazione del Tavolo della Legalità – composto da rappresentanti ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), CSM (Consiglio Superiore della Magistratura), DNA (Direzione Nazionale Antimafia), FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana), Scuola Superiore di Magistratura – e di Amnesty International Italia.

Obiettivo principale è avvicinare gli studenti delle scuole secondarie alle problematiche riguardanti il ruolo della Magistratura e degli altri soggetti Istituzionali a tutela dei diritti e nel contrasto dei reati. Nel contempo, ANEC e Agiscuola lavorano da decenni su progetti di sviluppo della cultura cinematografica e dell’educazione all’immagine, in collaborazione con Enti Pubblici e Privati, con l’obiettivo di favorire e consolidare il rapporto tra il mondo della Scuola e il Cinema, inteso come strumento didattico nei processi formativi e culturali dei Giovani.

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: