Vedere per capire, il cinema a scuola: Identità e Intercultura

Progetto
Vedere per capire, il cinema a scuola: Identità e Intercultura ideato dall’Ass. Methexis Onlus, promuove valori di solidarietà, dialogo, conoscenza e cooperazione attraverso il cinema e gli audiovisivi: finestre aperte sul mondo per riconoscere e apprezzare la diversità come valore e la cultura come volano per l’economia.

Dal 9 dicembre 2020 al 19 maggio 2021 “Vedere per capire” ha coinvolto 2 regioni, Campania e Lazio, e 4 classi per un totale di 100 studenti delle scuole secondarie IIS Luigi Einaudi di Roma e IIS Europa di Pomigliano d’Arco. 21 incontri complessivi, in DAD e in presenza, per 24 proiezioni, alternando alle visioni e analisi di lungometraggi, documentari e cortometraggi, incontri e confronti con i registi delle opere per approfondirne le tematiche, i linguaggi e i processi creativi.

Il progetto ha proposto 14 film selezionati in base ai temi del progetto: bullismo, identità di genere, immigrazione, 2° generazioni, amicizia e accettazione di se, e diversificati nell’approccio didattico in base agli indirizzi specifici delle scuole: socio sanitario per la scuola Einaudi di Roma e Tecnico per la Grafica e Comunicazione per la scuola Europa di Pomigliano d’Arco. Hanno partecipato all’iniziativa i registi Phaim Bhuiyan, Margherita Ferri, Agostino Ferrente, Alessandro Cassigoli, Casey Kauffman, Alessandro Capitani, Gianluca Abbate, Lorenzo Latrofa, Alessandro Marano, l’esperto in comunicazione strategica Paolo Vocca, le psicoterapeute specializzate in adolescenza ed età giovanile Valentina Mellone, Anna Muscetta e Emma De Luca.

Il programma non si è mai fermato, nonostante la pandemia. Studentesse e studenti dei due istituti hanno studiato Cinema, hanno analizzato i film sotto il profilo dei contenuti e delle tecniche, si sono confrontati con gli autori, hanno compreso la complessità dell’industria audiovisiva a cominciare dai numerosi e diversificati mestieri del cinema e sbocchi professionali che l’audiovisivo veicola, sono entrati in contatto con culture pressoché assenti dal panorama cinematografico ufficiale. Come hanno dichiarato i registi partecipanti “questa è una società che ha bisogno, ora più che mai di artisti, visionari, persone che sappiano offrire il loro punto di vista”, mentre psicologi ed esperti di comunicazione strategica hanno rivelato preziose informazioni a sostegno di una fruizione consapevole delle immagini “Capire le cose che ci circondano è la migliore preparazione per capire le cose che stanno al di là”. Vedere per capire è stato tutto questo, un percorso che ha donato moltissimo, in termini umani e tecnici, a tutti coloro che ne hanno preso parte: Studenti, docenti, tutor, ospiti e organizzatori.

Il progetto ha coinvolto nel complesso 2 scuole di due regioni, Lazio e Campania, e circa 100 studenti.

Guarda le interviste agli autori

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: