Booktrailer Film Festival 2020

Progetto
Il Booktrailer Film Festival mira alla valorizzazione del linguaggio cinematografico come mezzo alternativo per avvicinare ed appassionare i ragazzi al mondo della lettura. Quest’ultima viene incentivata con metodi e strategie congeniali alle nuove generazioni e in ottica internazionale. Gli studenti sono chiamati a realizzare un “booktrailer”: un breve video della durata di un minuto e mezzo che racconti le vicende di un libro e accenda l’interesse dello spettatore accompagnandolo alla lettura.

Il Booktrailer Film Festival è un festival che coniuga la letteratura con il cinema e si propone come strumento di sviluppo di nuove competenze per gli studenti che vi partecipano in maniera diretta e attiva, tramite il concorso che premia i migliori lavori, con il giudizio di giurie composte da insegnanti e ragazzi.

Il BFF intercetta un pubblico cittadino e provinciale, ma anche la popolazione studentesca proveniente da altri istituti italiani ed europei raggiunti grazie alla rete di contatti tra Atelier Europeo e il Liceo Calini avviata e consolidata grazie a progetti finanziati dal programma Erasmus+.
Obiettivo generale del progetto è promuovere l’organizzazione di un Festival in ambito cinematografico, che nasce dal basso e necessita della partecipazione attiva degli studenti per creare un evento di coinvolgimento non soltanto della popolazione scolastica, ma anche della
cittadinanza tutta. In un panorama di studenti troppo spesso “consumatori acritici” di immagini, il BFF li trasforma in attivi promotori di passioni letterarie e creatori di cinema, che si mobilitano per un intento di valore sociale quale la promozione della lettura e insegna a programmare una comunicazione cinematografica attraverso precisi step progettuali: scelta del libro, script, casting, piano di riprese, scelta della location, montaggio, post-produzione.
Il pubblico di riferimento e quindi l’impatto delle attività di progetto è molto ampio e non si limita a quello studentesco, ma raggiunge l’intera popolazione. Le risorse umane coinvolte in Italia e all’estero sono numerosissime e non quantificabili se non in modo molto approssimativo: tra studenti, insegnanti, esperti, collaboratori, amministratori, sponsor, responsabili di associazioni cinematografiche o di
promozione della lettura con cui il BFF ha realizzato intese e lavoro di rete si possono ipotizzare circa 1000 persone. Valore aggiunto del BFF è la diffusione in rete, che lo rende particolarmente adatto a raggiungere un numero significativo e crescente di fruitori sparsi per il mondo.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: