Sounds for Silents – Fondazione Roma Tre Teatro Palladium

Progetto
Il progetto Sounds for Silents nasce per far conoscere agli studenti il cinema muto del primo Novecento, anche attraverso le potenzialità del linguaggio musicale. Le pellicole d’epoca sono infatti proiettate con l’accompagnamento di musica dal vivo, appositamente composta o improvvisata. La prima edizione è stata dedicata alla cinematografia futurista, la seconda alle donne del cinema muto. Per entrambe le edizioni è stato pubblicato un catalogo critico e illustrato dei film proiettati.

Le due edizioni del progetto di rassegna Sounds for Silents sono state realizzate dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium in collaborazione con il DAMS dell’Università Roma Tre, la Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia e il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

Il programma delle due edizioni è consistito in 5 appuntamenti dedicati al cinema futurista per la prima edizione (2019) e alle pioniere del cinema muto per la seconda (2021). Le rassegne hanno proposto agli studenti delle scuole superiori del Lazio la visione di pellicole messe a disposizione dalla Cineteca Nazionale e da altre cineteche, anche internazionali. Le proiezioni sono state sonorizzate dal vivo da diversi ensemble: gruppi del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, Roma Tre Jazz Band, Orchestra dell’Università di Parma. Gli incontri sono stati introdotti da docenti dell’Università Roma Tre e di altri atenei italiani.
Alle rappresentazioni dal vivo si è accompagnata la pubblicazione di due volumi-catalogo, dedicati rispettivamente al futurismo (a cura di Paolo Bertetto, Roma 2019) e alle pioniere del cinema muto (a cura di Veronica Pravadelli, Roma 2021). I volumi comprendono le schede dei film in programma, un apparato iconografico e saggi dei maggiori studiosi italiani e internazionali di musica e cinema del primo Novecento.
Nel 2021 le proiezioni dei film sono state inoltre trasmesse in diretta streaming sul canale youtube del Palladium e precedute da laboratori dedicati alla sonorizzazione delle immagini, che si sono svolti all’interno di due PCTO con la partecipazione di studenti di diverse scuole superiori. Il progetto ha dunque segnato una fertile e non comune convergenza tra didattica, ricerca scientifica e produzione artistica, coinvolgendo gli studenti in tutte le fasi del suo svolgimento e suscitando un grande interesse per il cinema muto, anche grazie a un’esperienza estetica particolare e ricca di fascino: la visione di immagini d’epoca accompagnata dalla musica dal vivo.

Il progetto nel complesso ha coinvolto 20 scuole, 200 studenti e 20 docenti.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: