Rispetto, educazione e tutto è…Hakuna Matata! – Scuola Maria Ausiliatrice

Progetto
Il progetto, realizzato dalla Scuola Maria Ausiliatrice di Via Mauro Morrone in partenariato con l’Università degli Studi IUL, ha coinvolto i bambini delle classi IV e V elementari in un processo di formazione e sviluppo di competenze trasversali (come l’educazione ambientale), al fine di rendere i bambini di oggi adulti di domani, orgogliosi di crescere e cogliere la ricchezza profonda che è insita nella natura e che non si riesce a vedere se non ci si sofferma a guardarla con occhi diversi.

Nonostante la pandemia abbia rallentato le attività, la Scuola Maria Ausiliatrice di Via Mauro Morrone in partenariato con l’Università degli Studi IUL ha realizzato il progetto “Rispetto, educazione e tutto è … hakuna matata!”.
Grazie alla realizzazione di questo progetto sono state fornite sia ai docenti che ai bambini nozioni, metodi e strumenti nuovi di apprendimento, osservazione e comunicazione della realtà che ruota intorno a loro.
L’intento era di formare ed educare con competenze trasversali (come l’educazione ambientale), al fine di rendere i bambini di oggi adulti di domani orgogliosi di crescere e cogliere la ricchezza profonda che è insita nella natura e che non si riesce a vedere se non ci si sofferma a guardarla con occhi diversi.
Come anticipato l’argomento didattico, oggetto di trasformazione metodologica, è stata l’educazione ambientale.

Gli obiettivi progettuali perseguiti sono stati:

  • ampliamento dell’offerta didattica con riferimento alle tematiche ambientali;
  • sviluppo di un apprendimento consapevole, fondendo l’educazione al linguaggio audiovisivo con il rispetto dell’ambiente;
  • promozione dell’educazione al linguaggio audiovisivo, potenziamento della conoscenza e dell’uso di tecnologie e strumentazioni digitali;
  • realizzazione di laboratori didattico-esperienziali che hanno portato alla creazione dei seguenti contenuti audiovisivi:

-> Prendersi cura delle piante
-> Viaggio di una bottiglietta di plastica
-> Uno sguardo sulla vita in giardino
-> Spot finale “Più Cura Più Vita”

Nello specifico, la IUL si è occupata di redigere i contenuti formativi, predisporre l’ambiente e-learning e monitorare la formazione on line dei docenti.
I docenti della Scuola hanno partecipato alla formazione on line e predisposto dei documenti illustrativi per effettuare a loro volta la formazione agli studenti.
Lo staff della Scuola ha supportato l’organizzazione e l’animazione dei laboratori per gli studenti della IV e V elementare e le riprese dei momenti più importanti.
La LIM S.r.l. Unipersonale ha redatto gli storyboard dei laboratori da condividere con i docenti e da spiegare agli studenti.
Ha raccolto i contributi video degli studenti e si è occupata della produzione e post-produzione dei contenuti audiovisivi.

Il progetto ha coinvolto nel complesso 1 scuola, 60 studenti e 8 docenti.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: