Periferie al quadrato – Dov’è la casa della mia amica?

Progetto
Dopo una formazione su elementi di linguaggio cinematografico, tecniche di riprese con smartphone e analisi montaggio audio e video, tutti i partecipanti al corso (inclusi i docenti) sono stati incoraggiati a girare una loro “Amiata 2020”. Attraverso lo sguardo degli studenti e di residenti italiani e stranieri, si raccontano emozioni, speranze e timori di chi vive nella periferia, in un periodo in cui la pandemia ha aggravato i problemi ma anche rovesciato il concetto di centro e periferia.

Il progetto “Periferie al quadrato” ha coinvolto gli allievi del CPIA della sede di Arcidosso e di Grosseto, che hanno seguito lezioni sulla storia del cinema, sulle tecniche di ripresa, le inquadrature, il montaggio, la sceneggiatura, l’importanza della colonna sonora.
L’idea iniziale prevedeva anche la realizzazione di una “docufiction” in cui gli allievi avrebbero dovuto interpretare se stessi per descrivere com’è la vita in un’area solitamente ritenuta marginale come l’Amiata, ma le restrizioni nella mobilità e nei contatti indotte dalla pandemia, hanno reso necessario un cambiamento, ed è nato così il video “Lontani, vicini”.
Si tratta di un documentario in cui studenti delle scuole del territorio amiatino e residenti, italiani e stranieri, parlano della vita sull’Amiata. Giovani che qui vogliono restare o che invece dichiarano di volersene (o doversene) andare, per avere un futuro che li soddisfi; adulti che vivono sull’Amiata da sempre e ne sono felici o che ci sono tornati dopo un periodo vissuto altrove, oppure sono arrivati per necessità. Dalle loro parole emerge un ritratto particolare del territorio amiatino, che stimola riflessioni e considerazioni diverse.
Il progetto ha permesso agli allievi di conoscere in maniera più approfondita, il mondo del cinema in tutti i suoi aspetti, grazie al contributo degli esperti del settore che si sono avvicendati nelle lezioni (in didattica a distanza e in presenza), fornendo loro gli strumenti per analizzare un video o un film non fermandosi solo a quello che si vede sullo schermo.

Il progetto ha coinvolto complessivamente 2 scuole (CPIA con 2 plessi; ISIS Polo Amiata Ovest con 4 plessi), 44 studenti e 12 docenti.

  • Titolo:Lontani Vicini
  • Sinossi:Documentario in cui studenti delle scuole del territorio amiatino e residenti, italiani e stranieri, parlano della vita sull’Amiata. Giovani che qui vogliono restare o che invece dichiarano di volersene (o doversene) andare, per avere un futuro che li soddisfi; adulti che vivono sull’Amiata da sempre e ne sono felici o che ci sono tornati dopo un periodo vissuto altrove, oppure sono arrivati per necessità. Dalle loro parole emerge un ritratto particolare del territorio amiatino, che stimola riflessioni e considerazioni diverse.
  • Data di uscita:2021
  • Durata:37 minuti
  • Genere:Documentario partecipativo
  • Staff tecnico:Regia: Francesco Falaschi; Montaggio G. Alessandrini; aiuto regia: F. Papini; Sceneggiatura: F. Falschi e Alessio Brizzi; Cast: Studenti e Testimoni del territorio (elencati nei titoli di coda del video)
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: