Festival Corti a Ponte ed.2019-21

Progetto
Corti a Ponte è un Festival Internazionale di Cortometraggi che promuove la cultura del cinema breve (sia dal vero che di animazione) con particolare attenzione al mondo della scuola. Basa la sua originalità sul coinvolgimento attivo del pubblico di tutte le età, a partire dai piccolissimi (3 anni).
Accanto alla sezione ufficiale per corti d’autore propone una sezione dedicata alle opere fatte da bambini e ragazzi dai 3 ai 25 anni, provenienti da tutto il mondo.

Corti a Ponte è nato nel 2008 a Ponte San Nicolò, un comune senza cinema alle porte di Padova. Negli anni il festival è riuscito a trasformare “i corti” da oggetto sconosciuto ad appuntamento atteso ogni maggio dai cittadini di ogni età, coinvolgendo anche Padova ed i comuni limitrofi.

La sezione BY3.25 è dedicata alle opere (76 nel 2021) prodotte da bambini e ragazzi dai 3 ai 25 anni, provenienti da tutto il mondo. Coinvolge studenti (più di 6000 nel 2021) dalla scuola dell’infanzia all’università con la proiezione di corti in lingua originale con sottotitoli, ciascuno introdotto da alcune indicazioni per una visione critica ed attenta.

Il festival accoglie anche i corti delle scuole locali. Le proiezioni sono suddivise e organizzate in modo adeguato a 5 diverse fasce d’età.

Le scolaresche possono partecipare con diversi livelli di coinvolgimento: dall’immancabile voto del pubblico alla Giuria Junior, alla redazione di articoli di critica cinematografica per il sito del festival, ai percorsi PCTO per la traduzione dei sottotitoli, la comunicazione social e la grafica, agli stage universitari per la selezione e la gestione dei corti d’autore.

In un’ottica di educazione permanente, il festival offre a tutto il territorio le proiezioni dei corti d’autore (43 opere nel 2021), con al suo interno anche un programma speciale per famiglie e adolescenti.

La provenienza internazionale delle opere (101 paesi diversi nel 2021) offre una grande varietà culturale permettendo uno sguardo diretto sul vissuto dell’infanzia e dell’adolescenza di paesi geograficamente lontani (ma culturalmente non così lontani per una parte del pubblico che in quei corti ritrova la propria origine). È un’occasione di educazione alla diversità culturale.

Completano l’offerta concorsi ed eventi collaterali quali una gara 48ore, un concorso colonne sonore, laboratori per bambini e docenti, incontri con gli autori e meeting per operatori di film literacy.

Nel 2020 e 2021 il festival si è svolto on-line.

Il progetto ha riguardato nel complesso 5 regioni e 48 scuole tra il 2020 e il 2021.

Gli studenti coinvolti sono stati 1440 nel 2019, 4100 nel 2020 e 6280 nel 2021.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: