Cortisonici Ragazzi 2020

Progetto
"Cortisonici Ragazzi" è la sezione dedicata a registi e spettatori under 18 del Festival Internazionale di Cortometraggi Cortisonici. Attiva dal 2005 ed è riservata a cortometraggi e progetti educativi realizzati in scuole primarie e secondarie. "Cortisonici Ragazzi 2020" rappresenta l'evoluzione e il potenziamento di questo progetto pluriennale con concorsi, incontri con professionisti del cinema e scambi con altre realtà scolastiche.

Il concorso nazionale per cortometraggi “Cortisonici Ragazzi” si è svolto secondo i normali parametri: ha previsto due sezioni (“tema libero” e “fantasy”) per le quali sono stati selezionati 27 cortometraggi, coinvolgendo scuole e gruppi spontanei di giovani provenienti da tutta Italia; le proiezioni si sono svolte in sala (circa 200 alunni partecipanti) e trasmesse contemporaneamente in streaming su YouTube.
Gli incontri con gli autori previsti per “I mestieri del cinema” sono stati due (con i registi e sceneggiatori Valerio Vestoso e Michele Senesi) e si sono svolti in modalità online tramite la piattaforma Zoom, vedendo la partecipazione di circa 200 studenti delle scuole partner.
La circuitazione delle opere in concorso (ma anche degli incontri de “I mestieri del cinema”) è avvenuta in modo efficace attraverso i canali social del festival (principalmente YouTube e Facebook)
La produzione video per il festival è stata condizionata dallo stato di emergenza Covid-19: il laboratorio per la realizzazione del trailer è stato realizzato parzialmente in modalità DaD e parzialmente in presenza ed ha coinvolto una classe (25 alunni); non è invece stato possibile realizzare i daily del Festival Internazionale di cortometraggi Cortisonici poiché la manifestazione si è svolta in modo asincrono rispetto a “Cortisonici Ragazzi”.

La pandemia Covid-19 ha imposto delle variazioni rispetto a quanto originariamente programmato; ciononostante il progetto ha perseguito con efficacia gli obiettivi che si era posto. Gli studenti coinvolti hanno potuto acquisire sia conoscenze teoriche, sia competenze pratiche relative al linguaggio audiovisivo, che hanno permesso loro di esprimersi in modo critico e consapevole utilizzando tale medium.

Il progetto ha coinvolto complessivamente 8 Regioni, 10 Scuole, circa 700 studenti e 4 docenti delle scuole partners direttamente coinvolte, più i docenti delle altre 8 scuole che hanno aderito alla manifestazione partecipando al concorso.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: