Il grande laboratorio dei piccoli Lumière – IS Mirrionis

Progetto
Il progetto si configura come percorso esperienziale che mira ad offrire agli alunni strumenti efficaci per la comprensione del mondo circostante e di se stessi.

Nel “Grande laboratorio dei piccoli Lumière” dell’IS Mirrionis, i percorsi laboratoriali sono stati articolati in 4 step: i primi riguardano la storia del cinema, finalizzati alla scoperta del precinema, del cinema muto e dell’inizio del sonoro. Dalle macchine del precinema (costruite e sperimentate) ai primi passi del cinema, con i corti dei Lumiére, di Méliès e dei gioielli del cinema muto, in particolare i film di Chaplin. Si sono svolti inoltre laboratori finalizzati all’acquisizione del linguaggio cinematografico mediante la “scomposizione” e “ricomposizione” di scene di film e laboratori finalizzati alla realizzazione di un’idea filmica. In seguito ci sono stati laboratori finalizzati alla divulgazione del progetto mediante la realizzazione di materiale utile a mostre e proiezioni.
Il progetto ha offerto agli alunni strumenti grammaticali, sintattici, storici e critici relativi al linguaggio audiovisivo, consentendo loro di fruire in maniera attiva e consapevole dell’enorme mole di immagini che li circonda. L’affabulazione delle immagini è stata un’opportunità unica per esprimere emozioni e sensazioni, problematiche e riflessioni.

Il porsi come obiettivo “fare un film” ha mobilitato la creatività; educarsi a comprendere il “vedere” per produrre immagini filmate coerenti ed espressive, ha stimolato a “guardare” in modo critico ed analitico. Il progetto ha rappresentato quindi la possibilità di stimolare la sensibilità e la “naturale disposizione a…” di ciascun alunno, educandolo al contempo ad applicarsi con costanza ad una attività in previsione del raggiungimento di un obiettivo finale. Conoscere il percorso che ha portato al cinema moderno ha consentito agli alunni di rapportarsi alla loro storia e a quella della società moderna in un modo accattivante e sicuramente più motivante. Non ultimi per importanza il raggiungimento di importanti obiettivi in relazione alla matematica (soggetto del cortometraggio). L’impatto sugli alunni è stato notevole in termini di crescita e maturazione personale.

Il progetto ha coinvolto complessivamente una scuola, 25 studenti e 2 docenti.

  • Titolo:25 IL CASTELLO LE CHIAVI LA MATEMATICA
  • Sinossi:Durante una lezione di matematica particolarmente difficile, gli alunni di una classe quarta, come sotto un incantesimo, si ritroveranno in un antico e strano castello. Solo la matematica potrà essere la chiave per poter tornare a casa.
  • Data di uscita:2019
  • Durata:31 minuti
  • Genere:Fantasy
  • Staff tecnico:25 alunni e 2 maestre classe 4^A Collodi - Cagliari
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: