Cinema e scuola, strumenti per una cultura della partecipazione – CPIA1 Trieste

Progetto
Uno sguardo sulla storia dell’Italia contemporanea raccontata attraverso il cinema. La partecipazione a "Alpe Adria Cinema Trieste Film Festival", festival dedicato alle cinematografie dell’Europa centro orientale e oltre, per incontrare l’altro, o forse semplicemente ritrovare parte della propria storia. A scuola, il cinema con la specificità del suo linguaggio, i suoi racconti, le sue immagini, sua voce e suoi sogni. Uno stage per acquisire competenze professionali.

Il progetto si è articolato in un doppio percorso.
Per studenti corsi italiano L2 (livello intermedio e elevato)
Il progetto è iniziato con la partecipazione al Trieste Film Festival, manifestazione dedicata alle cinematografie dell’Europa centro orientale (visione di film, incontri, stage per far acquisire competenze professionali). Sono stati realizzati in seguito laboratori sullo specifico del linguaggio cinematografico e su come si scrive una recensione di un film. La seconda fase del progetto si è focalizzata sull’analisi della lingua e della cultura italiana attraverso il cinema, in particolare sulla storia dell’Italia dagli anni 60’ ai giorni nostri. Sono stati visionati e analizzati: “La dolce vita di Federico Fellni”; “1960” di Gabriele Salvatores; “La meglio gioventù” di Marco Tullio Giordana; “C’era una volta la città dei matti” di Marco Turco; “Buongiorno Notte” di Marco Bellocchio; “Si può fare” di Giulio Manfredonia; “Notti magiche” di Paolo Virzì; “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Tutto il percorso è stato documentato nel video “Verso il Cinema Italiano” realizzato e montato dagli stessi studenti sotto la guida di due registi operatori.
Studenti corsi italiano L2 (livello elementare)
Sono stati organizzati laboratori sul pre-cinema: teatro d’ombre, costruzione dei primi macchinari ottici (lanterna magica, taumatropio, zootropio….), la nascita dei generi (Lumiere, Melies e Porter), per poi passare all’analisi delle caratteristiche del cinema muto con la visione del film “Il Monello” di Charlie Chaplin. Sono stati così realizzati dei laboratori fotografici con l’utilizzo di materiale Polaroid e la creazione di uno story board. Con le immagini prodotte è stata organizzata la mostra fotografica “Non solo selfie” e realizzato un opuscolo esplicativo del percorso intrapreso. Il progetto si è concluso al Teatro Miela di Trieste con l’allestimento della mostra e la proiezione del filmato “Verso il Cinema Italiano”.

Il progetto ha coinvolto complessivamente 2 scuole, 200 studenti e 10 docenti.

Per guardare il video clicca qui.

  • Titolo:Cinema e scuola strumenti per una cultura della partecipazione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: